Come il Covid-19
ha cambiato
la lavanderia
nelle strutture

Processi e attrezzature per prevenire, monitorare e contenere l’emergenza sanitaria

Sono stati molti in questo periodo i fatti di cronaca che hanno coinvolto RSA, case di riposo, APSP e, in generale, tutte le aziende e associazioni che lavorano nell’ambito servizi alle persone. Sicuramente il prevenire, monitorare e contenere lo svilupparsi di malattie sono ambiti già largamente trattati nella normale gestione, ma spesso non viene considerato l’apporto che può dare una gestione corretta del processo di lavanderia. La possibilità di isolare la biancheria degli ospiti infetti direttamente in stanza durante il cambio, evita il rischio di contaminare la biancheria degli ospiti sani; la facilità di lavarla senza che la stessa venga maneggiata dagli operatori permette alla struttura di evitare il dilagarsi di malattie tra i propri dipendenti; la riconsegna dei capi divisi per ospite e imbustati in sacchetti di plastica garantisce la perfetta igienizzazione degli stessi, durante il percorso dalla lavanderia alla stanza. Tutti questi strumenti permetteranno di garantire un servizio ancora più sicuro, ma non solo! Infatti, sarà possibile anche ridurre i tempi e il personale necessario allo svolgimento delle operazioni di lavanderia, ridurre l’utilizzo di DPI necessari, oltre che diminuire drasticamente gli errori in tutto il processo.

Vediamo nel particolare un esempio: Grazie all’adozione nelle stanze di carrelli porta-sacco con coperchio, sacchi FREEBAGS colorati e sacchi idrosolubili ISOSOL, potremo permettere a un’operatrice di mantenere divisi i capi infetti inserendoli nel sacco idrosolubile. Una volta raggiunta la lavanderia, le operatrici potranno caricare direttamente i sacchi in macchina, evitando di maneggiare i capi. Infatti tutte le tipologie di sacco hanno la possibilità di rilasciare automaticamente il contenuto durante il lavaggio, garantendo un’ottimale sanificazione dei capi e dei sacchi stessi. Nella situazione di emergenza in cui ci troviamo, il sacco idrosolubile è la soluzione migliore per prevenire il diffondersi di malattie infettive. L‘operatrice potrà essere supportata dal software Exaco, una piattaforma web che semplifica e velocizza le operazioni di lavanderia. Questo permetterebbe di riconoscere l’entrata in lavanderia dei capi, verificando inoltre che le varie tipologie di lavaggio siano compatibili con le tipologie di tessuti in lavorazione.

Una volta terminato lavaggio, asciugatura e stiro, la biancheria personale degli ospiti deve essere riconsegnata correttamente al legittimo proprietario per non sprecare tutto il lavoro fatto. Per garantire che tale operazione sia effettuata nel modo più rapido e preciso, l’operatore potrà ricorrere a più soluzioni: utilizzare etichette nominative applicate permanentemente ai capi, utilizzare codici a barre oppure utilizzare tag RFID. Se l’etichetta è di aiuto nella suddivisione dei capi stirati per ogni singolo ospite, rimane necessario maneggiare i capi uno alla volta per suddividerli; il codice a barre rende più precisa tale operazione; l’utilizzo di tag RFID permette invece di leggere in 3-5 secondi intere pile di capi, riducendo drasticamente il tempo necessario per suddividerli. Pensate solo dover riaccoppiare un paio di calzini in una RSA di 200 posti letto quando in lavanderia di calzini ce ne sono mediamente 200 paia al giorno o più. In più, aggiungendo scaffali SMART, l’operazione di ricomposizione per singolo ospite diventa semi-automatica: infatti basterà avvicinarsi con un capo allo scaffale e verrà illuminata la casella in cui riporlo, riducendo al minimo gli errori e velocizzando ulteriormente l’operazione. La grande rivoluzione del microchip rispetto alle etichette classiche è che tutte le operazioni di lettura fatte rimangono registrate e questo vuol dire essere in grado di dare una risposta certa ad una domanda relativa a un singolo capo. Inoltre il pacco confezionato per l’ospite può essere controllato automaticamente dal software Exaco prima di essere imbustato con l’imbustatrice SCALPACK e riconsegnato. Logicamente in periodo di Covid alcuni accorgimenti e procedure renderebbero la lavanderia più sicura ma i benefici maggiori rimangono anche al termine dell’emergenza sanitaria. Noi di SCAL siamo pronti, grazie alla nostra esperienza di quasi 45 anni, ad offrirvi i prodotti e il supporto necessario per migliorare e mettere in sicurezza le vs. procedure.

In evidenza

Leggi le ultime uscite

RS_copertina31
Nov/Dic 2020
RS_copertina30
Sett/Ott 2020
RS_copertina29-820x1024 (1)
Mag/Giu 2020
RS_copertina28-820x1024 (1)
Mar/Apr 2020
RS_copertina27-820x1024 (1)
Gen/Feb 2020
RS_copertina26-1-820x1024 (1)
Nov/Dic 2019
RS_copertina25-820x1024 (1)
Sett/Ott 2019
RS_copertina24-820x1024
Lug/Ago 2019
RS_copertina23-820x1024
Mag/Giu 2019
RS_copertina22_singola-820x1024 (1)
Mar/Apr 2019
RS_copertina21_singola-820x1024 (1)
Gen/Feb 2019
RS_copertina20-1 (1)
Nov/Dic 2018

Confronta gli annunci

Confrontare
Scal srl
  • Scal srl